Impara a dire di no: come usare la tua bussola interiore

impara a dire no

Quante volte lo hai letto e quante volte te lo sei sentito dire? Bisogna imparare a dire di NO!

La chiamano comunicazione assertiva. Se vengono spesi fiumi di inchiostro su questo argomento ci sarà pure un motivo!

Ho imparato a mie spese che dire di NO non è un optional – è una vera e propria strategia di sopravvivenza nel moderno mondo multi-tasking.

E’ una capacità che molte donne – e soprattutto molte mamme – hanno sepolto sotto strati di senso di colpa, inadeguatezza o paura.

Per avere una vita più serena dobbiamo rimboccarci le maniche e riscoprire la possibilità – e l’utilità – di dire di NO.

Perchè imparare a dire di NO ti salverà la vita

Vuoi sopravvivere senza farti schiacciare dai milioni di incombenze che ruotano nell’universo delle mamme che lavorano?

Impara a dire di no. Un chiaro, semplice e diretto NO.

Se ci pensi un attimo è facile intuire perché dire NO ti salva la pelle.

Il tempo e le risorse che hai a tua disposizione sono limitati – molto limitati. Un giorno è fatto di 24 ore, il tuo corpo necessita fisiologicamente di riposo e la tua mente non può stare perennemente iperconcentrata, pena il burn-out.

Per questo dire NO alle richieste degli altri significa fare spazio per quello che per te è più importante.

Dire NO ad alcune delle richieste da cui sei bombardata significa dire SI ad altri progetti, ad altre attività, ai propri bisogni e – perchè no – ai propri sogni.

Dire NO è una sana abitudine.

Se non hai il controllo della tua vita sarà qualcun altro a controllarla, a stabilire le tue priorità ed il modo in cui spendi il tuo tempo.

Vuoi davvero che le cose vadano in questo modo?

Non preferisci forse decidere tu cosa importa e cosa no, cosa merita la tua attenzione e cosa può essere lasciato da parte?

Non penserai di riuscire a fare tutto ed accontentare tutti….. Non farti fregare dalla sindrome della crocerossina!

Se ti ritrovi a dire sempre SI alla fine non concluderai niente perché non avrai tempo ed energie sufficienti per prenderti cura di tutti gli impegni che hai assunto. O forse ci riuscirai ma solo per un breve periodo, pagandolo caro con la tua salute – fisica e mentale.

Quante volte hai pensato fosse più facile dire di SI per poi ritrovarti incasinata più di prima e peggio di prima?

Vedi, questo sistema non funziona!

Spesso sei automaticamente tentata a dire di SI inconsapevolmente, e lo fai per tante ragioni:

  • Per piacere agli altri
  • Per paura di perdere un’occasione
  • Per evitare il confronto o il conflitto
  • Per rendere apparentemente più facili le cose

Quando invece dici di NO si scatena in te il senso di colpa, la vergogna, o la paura – sensazioni sgradevoli che tendi ad evitare come la peste. Lo capisco sai, è umano.

Però tu puoi fare di più.

Puoi attivare la tua bussola interiore per tracciare la tua rotta e non smarrirti nell’oceano impetuoso delle richieste altrui.

In questo modo potrai tracciare confini netti fra i tuoi valori personali da un lato e richieste ed aspettative del mondo che ti circonda dall’altro.

Cosa è la bussola interiore

la bussola interiore

Abbiamo detto che hai delle risorse molto limitate: il tuo tempo e le tue energie.

Bene, queste risorse devono bastare per fare tutto quello che è necessario.

Necessario per cosa? Semplice, per renderti non dico felice ma almeno soddisfatta di te stessa.

Quindi il compito arduo è decidere come spendere queste (scarse) risorse.

Devi decidere cosà è importante per te, dove vale la pena investire tempo ed energia, e dove invece puoi farne a meno.

Fare tutto? Impossibile, scordatelo!

Per decidere cosa è prioritario, ovvero quali sono gli aspetti della tua vita più importanti, hai bisogno di una vera e propria bussola che ti indichi la strada.

Questa bussola la possiedi solo tu.

La tua bussola interiore è l’insieme di tutti i tuoi valori essenziali. La ragione per cui vale la pena tuffarsi nella vita.

La famiglia, l’amore, la giustizia, la condivisione…. I tuoi valori possono essere tanti e molto diversi dai miei o da quelli di un’altra persona.

Una cosa è certa: tu sai benissimo in fondo al tuo cuore quali sono le cose davvero importanti per te, quelle di cui non vuoi fare a meno. E le persone che contano maggiormente.

Dai un valore a ciascuno degli aspetti della tua vita e decidi cosa è più importante per te.

I figli, il marito, i genitori, gli amici, il volontariato, gli hobby, il lavoro, il denaro, la salute…. Quali di questi aspetti sono essenziali per la tua felicità? Di quali non vuoi fare a meno? Cosa conta davvero per te?

Attenzione, ho detto PER TE. Non per gli altri.

Queste sono domande scomode, lo so, ma prima o poi è necessario che tu te le faccia. Altrimenti qualcun altro deciderà al posto tuo quale valore assegnare e quanta energia dedicare a ciascuna di queste aree. Ed in un batter d’occhio di ritroveresti risucchiata dal tra-tran quotidiano senza nemmeno renderti conto che stai buttando il tuo tempo in attività che non ti servono, che non ti piacciono e di cui non ti importa nulla. Brutto eh?

Allora chiediti onestamente cosa è essenziale nella tua vita, e metti tutto in fila, in ordine di priorità.

In questa fase è importantissimo mettere da parte tutti i bisogni, i desideri e le aspettative degli altri, di tutti gli altri – nessuno escluso.

Chi decide qua sei te. Chiaro?

So che è difficile, ma non farti bloccare dal senso del dovere o dai sensi di colpa.

Ama quello che fai della tua vita. Usa il tuo tempo e le tue forze per fare ciò che hai a cuore. Il resto può aspettare.

Dire no, dire si. Un difficile equilibrio

Quando avrai ben chiaro quali sono gli elementi essenziali nei quali investire e a cui dedicare attenzione sarà più facile compiere scelte consapevoli.

Da quel momento in poi sarà più semplice trovare un equilibrio.

Così come è dannoso dire sempre e comunque SI, risulta perverso dire sempre e comunque NO per principio.

E’ importante valutare ogni singola situazione alla luce della propria bussola interiore e decidere di volta in volta se e quante risorse dedicare ad una certa questione.

A volte un NO gentile ma deciso è meglio di un SI detto malvolentieri. Meglio per te, meglio per la persona che ti sta davanti. Non ci credi? Provalo per qualche settimana ed osserva quanti cambiamenti positivi arriveranno nella tua vita.

Se vuoi sopravvivere, ma soprattutto se vuoi usare la tua energia per ciò che ti sta più a cuore devi imparare a dire di no a tutto il rumore di fondo.

Quando dire di NO

Le situazioni che ti metteranno a dura prova saranno molte, ma tu dovrai essere ferma e decisa e dire NO se serve anche a:

AI FIGLI, SIA GRANDI CHE PICCOLI. Fare il genitore ultrapermissivo non produce nessun risultato utile. Al contrario lascia bambini e ragazzi nell’incertezza di una vita senza regole, non li allena ad affrontare gli ostacoli che inevitabilmente incontreranno sul loro cammino e non li abitua ad aspettare per ottenere una giusta ricompensa.

AL MARITO. Sei una moglie, non una gheisha. Lavori anche tu, hai mille impegnii, il tuo scopo nella vita non è assecondare ogni  sua richiesta o capriccio. A tuo marito non devi nulla, se non il tuo amore. Se vuole una persona a disposizione pagasse una colf.

AI TUOI GENITORI. Si hai capito bene, devi mettere i paletti con mamma e papà. Limitare le ingerenze e le pretese. Essere disponibili va bene, amarli va benissimo, mettersi a loro servizio come Candy Candy NO.

AL CAPO. In ufficio se vuoi farti rispettare devi imparare a delineare dei limiti. Con delicatezza, ma fin dall’inizio. Se dai un dito si prendono un braccio, soprattutto oggi con un mercato del lavoro ballerino dove siamo tutti sotto ricatto (o fai come ti dico o perdi il posto)… Dove e quando possibile per favore impara a dire dei decisi ma diplomatici NO. Altrimenti  sei perduta.

AI COLLEGHI. Come sopra. Essere disponibile ad aiutare non significa fare il lavoro altrui. Patti chiari ed amicizia lunga anche con i colleghi.

AGLI AMICI. Per amici intendo il gruppo allargato dei conoscenti e delle persone che frequenti a vario titolo, non solo gli amici più intimi. A tutti devi imparare a dire di NO se le loro richieste superano i tuoi confini. Se sono troppo esigenti. Se non ne hai voglia. O semplicemente se non hai tempo, ed il poco che hai lo vuoi investire in altro. Dire di NO ad una cosa permette di farne altre, no dimenticartelo.

ALLA SOCIETA’. No, non è un errore di battitura. Devi imparare a dire NO al mondo intero, se necessario. Smettila di dire di SI a cose che non ti appartengono, non ti interessano e non vuoi solo perché “tutti” fanno così, o perché “poi gli altri che direbbero” o perché “pare brutto”. Se tanti vanno in una direzione non è detto che quella direzione sia giusta anche per te. Sei una pecora o un pastore? Segui sempre e solo la tua bussola interiore. Segui la tua anima ed il tuo cuore. Pensa con la tua testa. A furia di corrispondere alle aspettative sociali non ti ricorderai più chi sei veramente. Sentirti “obbligata” a fare qualcosa per compiacere “gli altri” che nemmeno conosci…. Beh francamente è una cazzata.

I benefici dell’imparare a dire no

Impara a dire di NO e la tua vita migliorerà presto, sarà più semplice ed avrà una direzione più chiara.

Questi sono solamente alcuni dei benefici che otterrai se imparerai a dire di no un po’ più spesso:

  • Dai un valore alla tua persona
  • Reclami il giusto rispetto per i tuoi bisogni
  • Diminuisci considerevolmente il tuo livello di stress
  • Concentrando le energie su poche cose le fai al meglio e con gioia
  • Impari a riconoscere chi ti vuole bene davvero da chi ti usa solamente
  • Quando ti dedichi a cose che ami sei più felice, e trasferisci questa felicità a coloro che ti stanno intorno
  • Ti senti più forte e sicura di te, accrescendo la tua autostima
  • Sviluppi un crescente senso di autonomia
  • Crei le basi per relazioni sane basate su rispetto e stima reciproci

Impara a dire NO per dire SI a tutte le cose belle che puoi realizzare.

Usa la tua bussola interiore per guidare la tua vita.

Dai il giusto valore alle cose ed alle persone.

Prenditi cura di te.

Condividi le tue riflessioni, le tue difficoltà e i tuoi successi con le mamme che lavorano, ti aspetto nei commenti!

 

 

 

 

1 commento

Trackbacks & Pingbacks

  1. […] alleggerire la tua vita: devi innanzitutto imparare a dire di no eliminando compiti non necessari; di questo ho già parlato, dovresti iniziare a mettere in pratica […]

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *